Corso di Montatore Cinematografico Digitale

Durata: 450 ore

Docente:

Il corso di montaggio cinematografico ha una durata annuale. Il corso organizzato dall’Ass. Artime avrà inizio a settembre 2013 e si terrà nei giorni di Venerdì e Sabato presso la sede del C.A.M.S. il ‘’Palatupparello’’ di Acireale

Alla fine del corso si terrà un esame per conseguire l’abilitazione di Montatore Cinematografico. A coloro che supereranno l’esame verrà rilasciato un attestato di qualifica professionale riconosciuto dalla Regione Sicilia e dalla Comunità Europea.

Costo del corso: € 1.300,00 pagabile in 10 rate mensili da 130€ cadauna.

Quota d’iscrizione: € 200,00 (da versare al momento della prenotazione del proprio posto all’interno della classe a numero chiuso);

L’Ass. Artime attiva il corso di Montatore Cinematografico Digitale, un completo corso di formazione per chiunque desideri diventare montatore cinematografico digitale.

Il Montaggio cinematografico è un’arte molto complessa che richiede una conoscenza approfondita della pellicola, dei fotogrammi, del nastro digitale e di tutto ciò che contribuisce a formare scene e sequenze di un film. Il montaggio è la vera essenza di un film, non è solo tecnica, ma è soprattutto linguaggio.

Da questo concetto nasce all’interno della nostra accademia, il corso di Montaggio Cinematografico, un viaggio che porterà lo studente a conoscere una serie di tecniche, strumenti e termini fondamentali che proietteranno l’allievo nel mondo del cinema a 360 gradi.

Il corso vuol essere un vero viaggio nel cinema, soffermandosi su tutti i vari aspetti che vanno dall’acquisizione del materiale video, analizzando e approfondendo la grammatica filmica, vera essenza dell’editing, per arrivare poi alla proiezione e alla messa in onda del film stesso.


Obiettivi

Gli obiettivi del corso sono quelli di impartire una conoscenza approfondita dell’utilizzo di una workstation (stazione di montaggio) per l’editing finale del prodotto, con un analisi dettagliata di tutte le fasi del montaggio: acquisizione, montaggio, color, export, colonna sonora, missaggio audio, titoli e sottotitoli, fino alla nascita del prodotto definitivo.

Il montaggio cinematografico: il trucco c’è ma non si vede

Quella del montaggio è forse una delle fasi più delicate ed importanti che contribuiscono alla creazione di un film, ma è anche quella più invisibile agli occhi dello spettatore. Il montatore è un connubio di conoscenze tecniche e linguistiche del mondo cinematografico, che lavora all’ombra di tutte le altre figure professionali che contribuiscono alla riuscita del film.

Difficilmente infatti quando guardiamo un film pensiamo al montaggio, al lavoro del montatore, ma piuttosto ci soffermiamo sugli attori, il loro modo di recitare, in casi estremi possiamo criticare e commentare le scenografie o i costumi, ma difficilmente andiamo oltre.

Eppure, quella del montaggio cinematografico è una fase difficile, delicata, perchè richiede il massimo della conoscenza sia tecnica che linguistica. È infatti di fondamentale importanza conoscere le tecniche del montaggio e i software da utilizzare, ma senza una conoscenza approfondita del linguaggio cinematografico, i risultati saranno sempre scadenti.

E il nostro corso si propone proprio questo obiettivo: insegnare tutte quelle tecniche di montaggio che possano suscitare reazioni nello spettatore non solo dal punto di vista puramente percettivo, ma anche cognitivo ed emotivo.

 

Sbocchi Occupazionali

Il corso si propone di formare una figura professionale di alta specializzazione artistica e professionale, in grado di operare nell’ambito della scena teatrale, cinematografica e televisiva.

Il montatore cinematografico svolge la sua attività come libero professionista, sia autonomamente, sia in collaborazione con altri. È valido collaboratore presso studi professionali, aziende, imprese ed organizzazioni operanti nel settore dello spettacolo.
Lo studente alla fine del corso potrà svolgere la libera professione artistica o essere impiegato presso strutture private e istituzioni pubbliche, principalmente nell’ambito delle attività creative relative ai campi del montaggio cinematografico.

CORSO DI MONTAGGIO

Il montaggio computerizzato.

Azzeramento di informatica. Progettazione e ottimizzazione di una workstation grafica per il montaggio non lineare. L’hardware specifico per il montaggio video: schede di acquisizione, recorders, cavi e connettori.

Il segnale video.

Video analogico e video digitale. Il sistema binario. Conversione AD e DA. Il pixel. Teoria del colore: sintesi additiva e sottrattiva. Campionamento spaziale. Rapporto di forma. Campionamento a componenti di colore (4:4:4, 4:2:2, 4:2:0, 4:1:1, 3:1:1). Quantizzazione. Campionamento del movimento. Legge di Nyquist. Scansione interlacciata e progressiva. Metodi di deinterlacciamento. DSP. I formati di visualizzazione. I formati video SD e HD. I formati video broadcast. I formati video cinematografici. La compressione del segnale video: lossy, lossless, itraframe, interframe, codec video. Il data-rate. Struttura e creazione del flusso video per DVD, nastro, stato solido e streaming.

Il montaggio digitale non lineare

Gerarchia dei software di montaggio e loro possibilità. Uso dei software di montaggio: impostare e organizzare un progetto, interfacce grafiche e workspace, strumenti di acquisizione, importazione, gestione bin, project manager, media tool, waveform monitor, vettorscopio, sequenze, edit tools, trim tool, effetti video, transizioni, time remapping, strumenti di titolazione, encoder. Timecode. Metodi di acquisizione: capture, batch capture, batch list, editing list, log and transfer. Montaggio a tre punti. Montaggio avanzato. Montaggio multicamera. Fit to fill. Replace edit. Sub clipping. Match frame. Slow e fast motion. Gestione delle transizioni video. Elementi di correzione colore primaria e secondaria. Tecniche di film look. Effetti video e loro animazione. Curve di bezier. Canale alpha. Chroma key (blu e green screen). Maschere. Missaggio audio in timeline. Metodi appropriati di titolazione. Come animare un testo. Effetti applicabili al testo. Metodi di Esportazione. Intestazione nastro e print to video. Ottimizzazione dei rendering.

Teoria e tecnica del montaggio.

Elementi di storia ed estetica del montaggio. Il montaggio empirico. Montaggio lineare e non lineare. Tipi di montaggio: montaggio cinematografico vero e proprio, montage, orchestrazione. Analisi del montaggio: nascosto ed esibito. Metodologie di montaggio: fiction, docu-drama, documentario, musicale, pubblicitario, industriale, didattico, dei materiali, videoarte. Grammatica, sintassi e semantica del montaggio: tipi e classificazione delle inquadrature, meccanica dell’attenzione, geografia dell’immagine, continuity, tecniche della continuità visiva, attacchi di montaggio, metodi per un corretto scavalcamento di campo, attacchi per scavalcamento consentiti, uso delle transizioni e punteggiatura filmica. Gestione del tempo narrativo. Montaggio alternato e parallelo. Montaggio accellerato e metrico. Tecniche di montaggio esibito. Piano sequenza e montaggio proibito. Metodologia di compositing e montaggio degli effetti visivi.

Il corso sarà integrato dai seguenti moduli.

  • lingua inglese (di base), 20 ore;
  • informatica di base (di base), 36 ore;
  • cultura d’impresa (trasversale), 10 ore;
  • presentazione del corso (trasversale), 6 ore;
  • spendibilità della professione (trasversale), 12 ore;
  • diritto del lavoro e sindacale (di base), 20 ore;
  • igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro (Dl.626/94) (di base), 16 ore.

 

 

Share Button